MONDOMONDO 

Associazione Culturale                            e-m@il

       -   blog  -

27/06/2022

Il progetto “Solidarietà Ucraina”, avviato dalla nostra Associazione nell’Aprile 2022, ha visto l’immediata partecipazione di diversi enti no-profit, sia a Genova sia nella provincia di Como. 

Inizialmente abbiamo accolto famiglie fuggite dalla guerra, in appartamenti dedicati, sostenendo i costi di affitto, spese e quelle delle prime necessità nonché il supporto alle pratiche burocratiche e quelle di inserimento scolastico per i minori . 

Successivamente, grazie ai contributi dei Soci, e di terzi privati, abbiamo partecipato all’organizzazione di trasporto di alimenti, medicinali, prodotti sanitari attraverso la coordinazione di un’attivissima italo-ucraina Marta Oros. 

Sosteniamo attività che possano favorire l’inserimento lavorativo delle madri che, in una nuova realtà, prive della lingua, si trovano in forte difficoltà, avvalendoci di volontarie ucraine 

ma già inserite in Italia che prestano gratuitamente il loro supporto. 

Necessitiamo di contributi esterni per poter sostenere l'iniziativa umanitaria.

intestazione: Mondomondo Aps  Iban: IT85 D 06230 51010 000015131168 


Desideriamo ricordare che l’Associazione Mondomondo è una APS, (associazione a promozione sociale) regolarmente iscritta al RUNTS (Reg. Unico Nazionale Terzo Settore) – Reg. Liguria protocollo .

Pertanto, ogni erogazione liberale in suo favore è alternativamente:

- Detraibile dall’imposta lorda ai fini IRPEF per un importo pari al 30% dell’erogazione liberale effettuata, nei limiti di €30.000,00 annui (art. 83 comma 1 del D.Lgs.117/2017);

- Deducibile dal reddito complessivo netto nei limiti del 10% del reddito complessivamente dichiarato (art. 83 comma 2 del D.Lgs. 117/2017).

15/03/2022

MIA FAIR EDITION 

fotografie Roberto Polillo                                                                                                   a cura di Denis Curti 

                                                                                                                                                                       Morocco  

Per immergersi appieno in questo percorso espositivo credo sia necessario abbandonarsi al proprio inconscio, così da lasciarsi alle spalle ogni stereotipo ed essere in grado di vivere completamente un'esperienza visiva decisamente lontana dalla realtà. Come ricorda Coleridge e lo suggerisce Brecht. E’ la sospensione dell’incredulità.


In queste stanze, portate al grado zero del nero, l’autore sembra muoversi come uno sciamano contemporaneo capace di esprimere il bisogno vitale dell’umanità di ricomporre il rapporto con quell’universo che essa stessa è stata capace di costruirsi. 

La sua esplorazione del mondo è l’espressione di un preciso desiderio, quello di raccogliere empatia per poi restituirla. Se è vero che da sempre gli esseri umani cercano di rendere concreto ciò che non è possibile vedere, in questa mostra si potrà cogliere la precisa volontà di impiegare gli strumenti, già a disposizione, per svelare ciò che viene percepito come invisibile ma che, effettivamente si trova davanti agli occhi di tutti. 


L’autore riporta alla luce il visibile attraverso una precisa grammatica delle immagini. L’idea della condizione eterea iniziale assume altre forme e ci rileva la presenza di un passaggio umano di rara intensità.  

                                                                                                                                                                    Denis Curti 

31.10.2021


     

                            MILANO                                                                 TORINO         

                       9.11 - 13.11.2021                                                          14.11 - 21.11.2021

 

in collaborazione con la Duesse Sport Service, 

organizza la partecipazione  come spettatori

agli incontri di tennis nelle seguenti giornate:

a Milano 

 il 10 Novembre

Incontro presso i cancelli di entrate alle ore 14,00


Possibile prenotare trasferimento da/a

 Genova e Como 






a Torino 

 il 16 e 17 Novembre

Incontro presso i cancelli di entrata alle ore 11,00 


eventuale trasferimento da Como 

su richiesta




durante gli eventi  

incontreremo il campione italiano

Diego Nargiso 

che commenterà le partite e 

presenterà la sua scuola internazionale di tennis- NTT Academy


PRENOTAZIONI 

per e-mail : eventi@mondomondo.club

per whatsapp: +39.3483404069

20/10/2020

Iniziativa di solidarietà durante Pandemia Covid 19

promossa da Lions Club Monticello,  

che ha previsto la consegna,  

a cadenza quindicinale,  di pacchi alimentari 

destinati alle famiglie in difficoltà economiche. 

con il supporto di:

Mondomondo Aps

Protezione Civile del territorio

Comune di Cassina Rizzardi

Comune di Villa Guardia

Comune di Guanzate

Aggiornamento 30.05.2021


 Nov 2020 a Mag 2021 abbiamo 

preparato e  consegnato  


476 pacchi cibo 

Mondini vice pres. Mondomondo Aps 

con Paolo Cavezzale e Simone Majeli 

rispettivamente Presidente e Tesoriere 

di Lions Monticello 

05/06/2020

 iniziativa di una nostra Associata che identificando la pericolosità che portiamo dentro attraverso un processo di studio, 

crea la t-shirt personalizzata con il corrispettivo simbolo 

“ADR” come sostanza pericolosa 

by Cristina Martinelli

Dangelsoul nasce dalla necessità di comunicare al mondo esterno uno stato d’animo interno.

Uno stato emotivo in cui essere pericolosi è la naturale conseguenza di essere se stessi, in un gioco di reazioni chimiche che spesso ci spaventa.

Ho passato anni a sentimi dire ogni giorno “lo sai che sei pericolosa?” e io ogni giorno mi chiedevo “Perché? Come mai?”. Io che non sapevo nemmeno chi fossi mi ritrovavo di fatto, per molti, ad essere una “bomba esplosiva”, un concentrato di chissà quale energia.

Poi un giorno un amico mi disse: “Adesso ho capito perché dicono che sei pericolosa!”

Beh, lui non me lo spiegò, e a me servì molto più tempo per comprenderlo, ma questa persona guidava i camion cisterna, quelli con le targhe arancioni, da lì ebbi un’intuizione: se queste targhe indicavano le sostanze pericolose, e io ero definita pericolosa, allora, forse, si potevano associare targhe e stati d’animo!

Cominciai a studiare il codice “ADR trasporto sostanze pericolose”. Tale codice codifica le sostanze trasportate e il tipo di pericolo. Ogni combinazione numerica ha un significato preciso e unico riconoscibile in tutto il mondo e in qualsiasi lingua.

Anche noi siamo chimica, le “sostanze pericolose” reagiscono se sollecitate, analogamente anche noi reagiamo in modo simile quando tocchiamo e siamo toccati, diventando pericolosi per noi stessi quando non sappiamo chi siamo.

Ecco perché “ero pericolosa”! Riuscivo a innescare in me e negli altri queste reazioni.

Fu così che nacquero le magliette con le targhe. Indossarle è un’opportunità per comunicare al mondo cosa proviamo in quell’istante e per quanto tempo portarle dipende solo da noi.

Infine è stato determinante l’incontro con una persona a me cara, che, mentre io studiavo numeri e tabelle, lui ha colto l’essenza e il potenziale del progetto guidandomi nella realizzazione di un vero e proprio “BRAND”: